Form-azione come stile di vita

 

45645831_2280015062072819_5237843798658121728_o.jpg

Guarda bene. Guarda meglio. Ancora.

L’hai visto? L’hai sentito? L’hai percepito?

Intorno a te, in questo istante, mentre leggi queste parole potrebbe esserci un’opportunità che, forse, non stai cogliendo pienamente.

Ogni giorno, quando ti svegli e ti alzi dal letto hai una scelta da compiere, subito. Come vuoi vivere questa giornata?
E puoi decidere liberamente:
questa sera, tra una decina di ore, vuoi essere una persona migliore o uguale ad ora?

Questo è il concetto chiave.

Non mi riferisco a miglioramenti enormi. Pensa invece a dei semplici cambiamenti, giorno dopo giorno. A lungo termine è questo che fa la differenza. Immaginatela come un’abitudine semplice, veloce, da fare senza fatica ogni giorno. Da mettere in agenda, parallelamente alle altre tue attività.

Un’unica azione per la tua form-azione.

Un libro, un podcast, un evento, un seminario, un corso.

Ecco che guardando il mondo attraverso questa lente, chiedendoti “cosa posso imparare da questa cosa?”, tutto cambia.

Un libro ti cambia.
Un post sui social ti cambia.
Un TEDx ti cambia.

Schermata 2018-11-13 alle 13.30.39.png

Sabato 10 novembre si è svolta la seconda edizione del TEDx di Treviso. 13 speaker, 13 storie, 13 opportunità per formarsi. Un’unico filo conduttore: Psiche e Techne, “per riscoprire l’umanità in un’epoca profondamente segnata dalle trasformazioni tecnologiche” – così afferma il sito ufficiale dell’evento per descrivere l’argomento della giornata.

Ebbene, tralasciando l’analisi di ogni speech (nonostante tutti siano stati molto interessanti), concentriamoci sugli speaker che, in un modo o nell’altro, hanno affrontato delle tematiche più utili in termini di formazione personale.

Al TEDx Treviso, infatti, c’è chi è arrivato in alto nel mondo della medicina e dell’oncologia, partendo dalla provincia di Belluno e arrivando fino agli Stati Uniti. E in mezzo, tanti step, durante i quali si è sempre rimesso in gioco e ha sempre detto “No” a chi gli diceva di accontentarsi. La stessa persona che dieci anni fa soffriva di agorafobia e attacchi di panico e al TEDx di Treviso ha parlato con disinvoltura davanti a 600 persone. Si chiama Elia Stupka.

Sempre dall’America c’è chi già a 23 anni era scienziata della NASA. Il suo sogno da bambina diventato realtà. Loretta Falcone ci ha insegnato ad abbracciare le opportunità e le varie situazioni che la vita ci offre domandoci “perché no?” anche quando quest’ultime sono particolarmente sfidanti.

Abbiamo imparato anche a copiare. A differenza di quello che ci insegna la scuola, copiare per poi migliorare è un’ottima strategia – dice il Presidente di Eataly, Oscar Farinetti. Copiare in modo sano, intende lui.

Infine un giornalista, Massimo Russo, ci ha fatto capire che essere ipermetropi per molti è un problema, ma può rivelarsi un vantaggio. L’ipermetropia è un difetto visivo caratterizzato da una visione sfocata degli oggetti vicini e da una visione nitida degli oggetti lontani. Ecco, essere un po’ più ipermetropi, a volte, è utile. Per analizzare i fatti di ogni giorno, i risultati che stai ottenendo, i sacrifici che fai. Vai un po’ più in su: dall’alto, con una visione di più ampio respiro, sei più lungimirante e puoi vedere le cose da un altro punto di vista. Domandati: questa cosa che sto facendo dove mi porterà tra 1 anno? E tra 3? E tra 5?

In base a questi speech, immaginiamoci di chiedere una consulenza a questi speaker del TEDx Treviso. Questi tre consigli potrebbero essere il risultato:

  1. Punta in alto, crea un obiettivo pianificato e circondati di persone che credano in te
  2. Impara dai migliore del settore, sii curioso e prendi spunto per poi migliorare quanto appreso
  3. Sviluppa una visione globale che ti permetta di sapere sempre qual è lo step giusto da svolgere

I relatori in ordine di apparizione

FEDERICA ROSELLINI, Attrice

DANIELE PAOLUCCI, campione di eSports

THOMAS DE GASPERI, fondatore di MKERS e cantante degli Zero Assoluto

OSCAR FARINETTI, Presidente Eataly

ELIA STUPKA, Chief Analytics Officer – SVP, Life Sciences Business per Health Catalyst Inc.

CLAUDIO TUNIZ, Scienziato dell’ICTP di Trieste, del Centro Fermi di Roma e del Centro di Scienze Archeologiche in Australia

PIER MATTIA AVESANI, Fondatore di UQIDO, imprenditore nel campo della virtual reality e della realtà aumentata

LORETTA FALCONE, Locus Data Scientist

MASSIMO RUSSO, Giornalista, Direttore della divisione digitale Gruppo Editoriale GEDI

FRANCESCO MORACE, sociologo e fondatore di Future Concept Lab

LAURA DAL CORSO Professoressa di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni – Università di Padova

FILIPPO CAVALLARIN, Hacker

CHIARA BIASI, ex pallavolista, testimonial AIDO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...